Il Quindicinale n. 984


Anno XXXIX n° 15 / 6 agosto 2020

In questo numero:

I conti di casa

Incontro di mezza estate con alcuni discendenti della blasonata famiglia Lucheschi. Tra cui il conte millennial Giacomo. L’ultimo rampollo di un casato che annovera tra gli avi personaggi illustri, che vede l’appartenenza al ceto della nobiltà come un’opportunità per non tradire la storica memoria di famiglia. Anche quando siede al fast food.

A Vittorio Veneto tiene banco il destino incerto dell’asilo di San Giacomo di Veglia. Che ne sarà? E che ruolo ha avuto il discusso vigneto sorto di fianco?

A Conegliano invece sta arrivando a capolinea un progetto di cui si parla da molti anni, ovvero l’apertura della nuova arteria stradale via Colombo-Via Vespucci, che rivoluzionerà la vita e gli equilibri del centro città. Lo abbiamo studiato per voi.

A Revine Lago puntiamo il radar indietro, nel passato, di migliaia di anni.

Ampio spazio poi all’estate: abbiamo cercato per voi tutti gli appuntamenti dell’alta marca trevigiana “sopravvissuti” al Covid e alle norme di sicurezza: c’è di che divertirsi lo stesso!

Sul Quindicinale in uscita  trovate anche tutte le notizie principali e interessanti dei nostri paesi.

Vi aspettiamo in edicola (o in formato pdf!).

COD: XXXIX - 15 Categoria:
Indice

“Ho interesse a distinguermi”

Incontro di mezza estate con alcuni discendenti della blasonata famiglia Lucheschi. Tra cui il conte millennial Giacomo. L’ultimo rampollo di un casato che annovera tra gli avi personaggi illustri, che vede l’appartenenza al ceto della nobiltà come un’opportunità per non tradire la storica memoria di famiglia. Anche quando siede al fast food

 

DALLA MARCA

  • Se il piatto piange, il bicchiere non sorride –  La crisi del settore ristorazione e dell’alberghiero in genere
  • Vendemmia sempre più verde – Previsioni ottime sul fronte Prosecco & Co. Buona la qualità dell’uva. L’attenzione all’ambiente spinge verso l’ecosostenibilità

 

VITTORIO VENETO E VITTORIESE

  • Che ci giochiamo? – Quattro chiacchiere (e una piccola puntata) in ricevitoria. Dove si scopre che il gioco è soprattutto donna. Che non è un investimento, ma un’occasione di ricreazione. Che il Covid (a proposito: 19) ha cambiato qualcosa anche in questo mondo, dove è la fortuna a dare i numeri
  • C’era una volta un asilo. Bello e impossibile – L’asilo di San Giacomo? Bello, funzionale, necessario. Facciamolo sparire!
  • Vittorio Veneto Servizi: la “cassaforte” del Comune – A settembre la nuova farmacia comunale al Victoria Sport

 

CONEGLIANO E CONEGLIANESE

  • Toh! Come ti cambio la città –  La metamorfosi (non kafkiana) del centro di Conegliano. Il futuro della viabilità, le critiche, le tempistiche. Annunciate da anni saranno presto realtà
  • La cura (vietata) che piace al dottore ma non al Direttore Generale – Coronavirus: è scontro tra il Direttore Generale Ulss e il medico sulla “cura precoce”
  • Un patrimonio in stato “imbarazzante” –  Secondo Isabella Gianelloni “Il patrimonio culturale di Conegliano versa in uno stato imbarazzante”

 

QUARTIER DEL PIAVE

  • Indietro di duemila anni – Scavi intorno al lago – in particolare sullo “stret” – portano alla luce oggetti di quando eravamo protoveneti. Tra i fossili un larice diventato di sasso
  • Chi ricorda Fermo? – La storia di un piccolo grande soldato di cui restano delle medaglie (non quella d’oro finita chissà dove) e una nipote che vorrebbe tenere accesa la sua memoria
  • Ti trasloco il municipio – Uffici comunali trasferiti a palazzo Vaccari: la storica sede è stata finalmente riaperta. Ma l’inaugurazione slitta

 

FOCUS AGOSTO D’ALTA MARCA

  • Gli appuntamenti estivi di una Marca Trevigiana che non si arrende al Covid
Download PDF
Il Quindicinale n. 15 del 2020

Clicca qui sopra per scaricare la tua copia in pdf. Richiede password