Era la discoteca per antonomasia a Vittorio Veneto e dintorni. Dagli inizi degli anni settanta all’Oasi si sono incontrati – e innamorati – centinaia di ragazzi. Il fondatore, Sergio Grava, ci racconta i tempi d’oro di un locale dal nome esotico, dove si era esibito (anche) un cantante sconosciuto come Antonello Venditti.

Correva, drammatico, l’anno 1944. Il 15enne Piero Piccin vide un velivolo esplodere in cielo dentro una pioggia di proiettili. C’era la guerra, la fame, e in due settimane ogni traccia di quell’aereo scomparve. Come?

Ricordando Tokyo: nel 1964 i comuni di Santa Lucia di Piave e Mareno regalarono al mondo – e a noi – indimenticabili emozioni sportive. Il primo atleta sugli allori fu  Mario Zanin, nato a Sarano di Santa Lucia di Piave il 3 luglio 1940. Conquistò la medaglia d’oro nella prova in linea di ciclismo. L’altro medagliato di Tokyo ‘64 si chiama Bepi Ros, classe 1942, nativo di Santa Maria del Piave, frazione di Mareno. Era un peso massimo che aveva tirato i primi pugni con la Pugilistica “Menegon – Fornasier” di Ponte della Priula.

Sembra strano parlare di pescatori in paesi di montagna, ma nei laghi della Vallata fino a metà del secolo scorso si è svolta un’intensa attività di pesca. Ciò rappresenta- va una vera professione per molti abitanti del luogo, tramandata da padre in figlio fin dai tempi più remoti. Angelo Da Rodda racconta la storia dei pescatori dei laghi della Vallata, attività scomparsa da decenni ormai.

In questo numero del Quindicinale troverete anche l’inserto culinario “Trevisani a Tavola", e tutte le notizie più interessanti dell’ultimo periodo. Che aspettate? La vostra copia del Quindicinale, elettronica o cartacea, vi aspetta!

Abbonamento postale
da €31,00/anno
  • 22 numeri + un regalo a scelta
Abbonamento digitale
19,90/anno
  • 22 numeri formato digitale

Ricevi 3 mesi gratis

Il Quindicinale è un punto di riferimento fondamentale per orientarsi nel panorama dell’informazione locale. Uno strumento prezioso per conoscere ciò che avviene nell’Alta Marca Trevigiana; un giornale attento e aperto ai diversi contributi, giovane, vivace, stimolante. Indispensabile per aggiornarsi e partecipare ai dibattiti e ai problemi locali.

Vuoi ricevere le nostre anticipazioni?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER