Il Quindicinale n. 980


Anno XXXIX n° 11 / 4 giugno 2020

In questo numero:

Caporalato e vigneti

Dieci uomini, tra loro anche dei ragazzi minorenni, hanno vissuto per mesi come schiavi nella ricca Marca Gioiosa, costretti a lavorare senza tutele curando i vigneti trevigiani, coltivazioni simbolo di questa provincia dove le colline ricamate di vigneti sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Ecco la loro storia.

Ma vi raccontiamo anche le storie (meno amare ) di Florencia Lourdes Genna, alla ribalta delle scene televisive per  “La pupa e il secchione” e con una vita da film, e di Paolo Casagrande, lo chef che da Susegana ha conquistato Barcellona e ben tre stelle Michelin.

Sul Quindicinale in uscita  anche tutte le notizie principali e interessanti del periodo che riguardano i nostri paesi.

Vi aspettiamo in edicola (o in formato pdf!).

COD: XXXIX - 11 Categoria:
Indice

Ridotti in schiavitù per potare i vigneti. Emerge il sommerso

Il dramma di dieci uomini costretti a lavorare e vivere in condizioni disumane. Pakistani i “datori di lavoro”

 

FOCUS CORONAVIRUS

  • Il coronavirus, questo sconosciuto! –  Intervista alla professoressa Antonella Viola, che coordina il gruppo di lavoro sul Covid-19, di cui è capofila “La Città della Speranza” di Padova. E che ci dice qualcosa di scientifico sul virus e sulle possibilità future di riconoscerlo e fermarlo

 

VITTORIO VENETO E VITTORIESE

  • Florencia Lourdes Genna: la mia vita come un film – “A casa non ho nemmeno la tv, ma sono finita a ‛La Pupa e il Secchione’… Ora vorrei raccontare la mia vita in un libro”
  • Ci si è messo anche il Covid-19 – Sembra prospettarsi un nuovo slittamento per la conclusione del traforo
  • Un abbraccio al grande Antonio Palazzi – Il maestro della ristorazione di Marca si è spento a 83 anni. È stato un esempio di professionalità, dignità e generosità. Per tutti noi

 

CONEGLIANO E CONEGLIANESE

  • Lo chef coneglianese che ha stregato Barcellona –  In Spagna prepara (anche) le sardee in saor. E su di lui piovono stelle Michelin. Incontro con Paolo Casagrande, lo chef preferito da Carlo Petrini. Diventato, grazie alla sua abilità in cucina, star della tivù, anche se non ama i riflettori. Nè le urla e l’arroganza.
  • Il plexiglass va a ruba – È il materiale del momento, usato per costruire le barriere anti-contagio
  • E se la pandemia fosse un’occasione positiva? –  Le riflessioni dello psicoterapeuta Mauro Battiston, che vede nell’emergenza una prospettiva di riconciliazione con noi stessi

 

QUARTIER DEL PIAVE

  • Nuova moria di pesci nei laghi di Revine e Tarzo – Laghi come trappole? Laghi avvelenati? Tra denunce e rassicurazioni, spuntano foto e video allarmanti
  • Un ecocentro più grande – Pronto per agosto consentirà di conferire più rifiuti. Il costo dell’opera non grava sul comune di Farra di Soligo
  • Ponte sul Soligo: 100 giorni di lavoro – Sarà pronto in autunno, perché i lavori sono stati bloccati dalla pandemia. Quasi 300mila euro il budget
Download PDF
Il Quindicinale n. 11 del 2020

Clicca qui sopra per scaricare la tua copia in pdf. Richiede password